Il rito religioso inizia sin dal mattino, la preparazione della sposa, la consegna del bouquet portato dal padrino dello sposo o il fioraio, gli ospiti o famigliare che visitano la coppia prima di partire per andare in chiesa, poi quando si avvicina il momento della cerimonia tutti si dirigono verso il tempio di culto nel seguente ordine: gli ospiti, la famiglia (prima i giovani e poi i più vecchi), lo sposo o la sposa con i testimoni. La sposa sarà accompagnata dal suo padre, di solito in una macchina decorata per l'occasione, e si sistemerà alla destra. Arriverà ultima alla chiesa. Si ammette un ritardo che non deve superare i 15 minuti.
L’ingresso e la disposizione degli sposi e dei parenti deve prevedere uno schema ben preciso, dettato dalla tradizione e del protocollo. Lo sposo, i genitori, la madre della sposa arrivano in chiesa almeno 20 minuti prima dell’inizio della cerimonia, per accogliere parenti ed amici.
Gli invitati (Nessun invitato deve entrare in chiesa dopo la sposa) salutano lo sposo e famigliare, prendono posto come segue: la famiglia di lei e i suoi ospiti si dispongano nella parte sinistra della navata e in quella destra il gruppo familiare dello sposo. La prima fila è riservata a genitori e fratelli, la seconda fila, a nonni e zii; la terza fila, agli invitati più vicini alle famiglie e agli sposi; a seguire gli altri parenti e infine gli amici.
Il corteo nuziale è ricco di tradizione e può essere realizzato in tanti modi. L’ordine esatto della processione spesso varia a seconda della religione, della coppia, le loro preferenze personali, e la formalità del matrimonio.

Ecco alcune modalità:
Corteo Solenne: Lo sposo aspetta la futura moglie insieme ai parenti più stretti di entrambe le famiglie e, al suo arrivo, l’aiuta a scendere dalla macchina, le fa il baciamano e le consegna il bouquet.

A seguire le persone si dispongono secondo una sequenza predeterminata:
1.- Paggetti (chi potranno sia precedere sia seguire la sposa. Dopo a metà del percorso tra l’entrata e l’altare spariscono dietro i banchi e si prepareranno per la consegna delle fedi.)
2.- La sposa al braccio sinistro del padre,
3.- Damigelle d’onore
4.- Sposo con la madre o parente stretto,
5.- Madre della sposa con il padre dello sposo (a sinistra il padre dello sposo),
6.- Testimoni in coppia,
7.- Fratelli degli sposi,
8.- Parenti più vicini e gli amici intimi della coppia
Gli uomini danno il braccio sinistro (l’eccezione occorre nel caso siano militari, Se un genitore
è militare, che farà lo stesso con il braccio destro).

Corteo Classico:
1.- Lo sposo entra in chiesa qualche minuto prima dell’inizio della cerimonia (solitamentesenza musica), accompagnato dalla madre o parente, dietro di lui entrano i testimoni e tutti gli invitati, dopodiché si attenderà l’arrivo della sposa sull’altare.
2.- I paggetti precedono la sposa
3.- Dopo le damigelle, che si occupano dello strascico o velo.