Esistono delle regole di galateo che fanno riferimento all’abito da sposo.
Se la cerimonia di nozze è stata programmata di giorno, sono consigliati abiti a 3 pezzi, redingote, tight, mezzo tight e spezzato. Per la cerimonia serale, invece, oltre all’abito a 3 pezzi, sono ammessi smoking e frac. Per quanto riguarda il materiale dell’abito, la lana è il
tessuto d’obbligo per qualsiasi stagione.
Lo smoking, pur essendo molto elegante, non è un abito ufficialmente accettato dal galateo per il matrimonio: è un abito serale da festa, dunque, se si decide di indossarlo, devono sussistere le condizioni che ne giustifichino la scelta: Il matrimonio si deve
svolgere nel tardo pomeriggio e il ricevimento successivo deve prevedere un lungo ballo, che si protragga fino a tardi.
Ovviamente, in estate, potrai optare per il fresco lana. Se hai organizzato una cerimonia informale o poco convenzionale, godrai di una maggiore libertà di scelta. In questo caso andranno benissimo lo spezzato, abiti di colore bianco e completi fantasia.
Per delle nozze estremamente formali, se lo desideri avrai la possibilità di indossare guanti e cappello. Tuttavia, quando è prevista una cerimonia in chiesa, ricordati di togliere entrambi prima di varcarne la soglia.

L’importanza crescente riconosciuta agli abiti da sposo ha portato i produttori a presentare collezioni sempre più vaste. Le tipologie di abiti più richiesti sono:
1. tight
2. mezzo tight
3. Frack
4. 3 pezzi
5. coreano
6. spezzato
7. smoking
Il tight è formato da giacca (solitamente nera o grigia) dotata di un bottone, revers a lancia e 2 code larghe a rondine, la cui lunghezza giunge fino al polpaccio. Per quello che concerne i pantaloni, la scelta dovrà ricadere su un modello leggermente gessato dal taglio dritto. Ricordati di non indossare il tight se la cerimonia avrà luogo dopo le 18, o se la tua dolce metà si presenterà all’altare in abito corto.
A differenziare il mezzo tight dal tight è il fatto di rappresentare una scelta meno formale; questo senza rinunciare all’eleganza. In tal caso, la giacca non presenta uno spacco posteriore, e dispone di una coda tagliata.
Il frac, da indossare aperto, vede la presenza di 3 bottoni su ambi i lati, e si accompagna ad un panciotto bianco e ad una camicia con colletto diplomatico.
L’abito a 3 pezzi è formato da giacca monopetto a 2 bottoni, camicia (meglio bianca), e gilet, ed è completato da cravatta e fiore all’occhiello.
Il coreano vede protagonista una giacca con omonimo colletto, molto elegante e di tendenza. Stile minimal, che esce dai soliti schemi.
Lo spezzato non ha bisogno di presentazioni, e si caratterizza per giacca e pantaloni di colore diverso. Non osare con tonalità contrastanti, poiché potrebbe rivelarsi una scelta troppo eccentrica.
Lo smoking (nero o blu scuro) è riservato alle cerimonie serali. La giacca può essere monopetto o doppio petto, e non presenta tasche o spacchi.